Dove crescono le startup


Immagini, indirizzi e notizie sulle esperienze in tutta Italia di incubatori di giovani imprese. Non solo tecnologiche


Non solo i bambini hanno bisogno di essere cullati, seguiti, a volte coccolati, per diventare grandi e forti. Anche alle giovani aziende innovative, le startup, un supporto nei primi anni di vita può essere più che utile. Così nascono gli incubatori d’impresa, centri che offrono vari servizi alle neonate creature imprenditoriali: si va dalla consulenza legale e amministrativa all’opportunità di fare rete con altri attori del settore, fino anche a un investimento finanziario nella società.

A fare la parte del leone, in queste realtà, sono le startup ad alto contenuto tecnologico, ma non ci si ferma qui: non mancano gli incubatori a impronta sociale o culturale. In tutta Italia, si stanno diffondendo sempre più queste levatrici di giovani imprese.

Vi proponiamo una fotogallery di alcune strutture lungo tutta la penisola. In basso, le schede dei singoli incubatori.

M31 (PADOVA)

M31 (PADOVA)

POLO TECNOLOGICO DI NAVACCHIO (PISA)

POLO TECNOLOGICO DI NAVACCHIO (PISA)

IL FARO (CASALNUOVO DI NAPOLI)

IL FARO (CASALNUOVO DI NAPOLI)

LUISS ENLABS (ROMA)

LUISS ENLABS (ROMA)

FABRIQ (MILANO)

FABRIQ (MILANO)

JCUBE (JESI, ANCONA)

JCUBE (JESI, ANCONA)

POLO TECNOLOGICO DI PORDENONE

POLO TECNOLOGICO DI PORDENONE

POLIHUB (MILANO)

POLIHUB (MILANO)

VZ19 (PIEVE DI CENTO, BOLOGNA)

VZ19 (PIEVE DI CENTO, BOLOGNA)

M31 (PADOVA)

M31 (PADOVA)

TORRICELLI (FAENZA, RAVENNA)

TORRICELLI (FAENZA, RAVENNA)

IL FARO (CASALNUOVO DI NAPOLI)

IL FARO (CASALNUOVO DI NAPOLI)

SPEED MI UP (MILANO)

SPEED MI UP (MILANO)

INLAB (PIACENZA)

INLAB (PIACENZA)

VZ19 (PIEVE DI CENTO, BOLOGNA)

VZ19 (PIEVE DI CENTO, BOLOGNA)

POLO TECNOLOGICO DI PORDENONE

POLO TECNOLOGICO DI PORDENONE

INLAB (PIACENZA)

INLAB (PIACENZA)

POLO TECNOLOGICO DI NAVACCHIO (PISA)

POLO TECNOLOGICO DI NAVACCHIO (PISA)

I3P (TORINO)

I3P (TORINO)

SPEED MI UP (MILANO)

SPEED MI UP (MILANO)

ARCA (PALERMO)

ARCA (PALERMO)

JCUBE (JESI, ANCONA)

JCUBE (JESI, ANCONA)

FABRIQ (MILANO)

FABRIQ (MILANO)

ARCA (PALERMO)

ARCA (PALERMO)

POLIHUB (MILANO)

POLIHUB (MILANO)

LUISS ENLABS (ROMA)

LUISS ENLABS (ROMA)

JCUBE (JESI, ANCONA)

JCUBE (JESI, ANCONA)

M31 (PADOVA)

M31 (PADOVA)

TORRICELLI (FAENZA, RAVENNA)

TORRICELLI (FAENZA, RAVENNA)

I3P (TORINO)

I3P (TORINO)

POLO TECNOLOGICO DI NAVACCHIO (PISA)

POLO TECNOLOGICO DI NAVACCHIO (PISA)

 

ARCA (PALERMO)
Il Consorzio Arca è un partenariato tra l’Università degli Studi di Palermo, l’Associazione Sintesi e il gruppo Easy Integrazioni di Sistemi. Nel 2005 il consorzio ha realizzato l’incubatore d’imprese Arca: questa realtà promuove programmi di ricerca industriale e trasferimento tecnologico ed è impegnata in iniziative di cooperazione transnazionale e di innovazione sociale.

FABRIQ (MILANO)
Inaugurato nel 2014 nel quartiere di Quarto Oggiaro, FabriQ è l’incubatore del Comune di Milano dedicato a supportare le startup che creino un impatto positivo nei settori sociale, ambientale e culturale. Realizza progetti di sviluppo locale e innovazione sociale, collaborando con le realtà del territorio. Finora sono state incubate e sostenute 15 startup, attualmente 20 nuove stanno seguendo un percorso di accelerazione.

I3P (TORINO)
I3P è l’incubatore di imprese del Politecnico di Torino. Dalla sua apertura, nel 1999, ha seguito 193 aziende, ora sono circa 40, a cui si aggiungono le 80 startup lanciate da Treatabit, percorso di incubazione per startup digitali. Le imprese si muovono nell’ambito del cleantech, elettronica, automazione, Ict, industrial e medtech. Alle società fornisce servizi di consulenza e professionali e un network di imprenditori, manager e investitori.

IL FARO (CASALNUOVO DI NAPOLI)
Il centro Il Faro è un incubatore che si trova a Casalnuovo di Napoli, alle porte della città. Aperto dal 1991, dispone di una struttura di dotata di aree esterne, laboratori, spazi coworking e polifunzionali, uffici arredati. Segue una media di 40 imprese, anche tradizionali e non necessariamente startup innovative. Offre un network di professionisti per ogni esigenza, consulenza, uffici arredati e spazi di coworking.

INLAB (PIACENZA)
INLab è un’idea nata a Piacenza dall’incontro tra la Cooperativa Inacqua e Sinergie che hanno deciso di offrire a imprenditori un luogo e un clima capace di creare e aggregare progetti di sviluppo e di occupazione. INLab è un incubatore di tipo diffuso a vocazione sociale, che segue soprattutto startup del settore sanitario, sociale, educativo, sportivo e turistico, fornendo spazi e servizi idonei allo sviluppo delle proprie attività.

JCUBE (JESI, ANCONA)
JCube è una società del gruppo Maccaferri, che nasce nel 2013 a Jesi come incubatore di startup: finora ha “allevato” 23 imprese e attualmente ne segue 14. Ma l’obiettivo è ampliare strutture e attività per diventare un parco d’innovazione. Nel 2015, infatti, JCube ha inaugurato il Fab Space, laboratorio per la manifattura 3D, e ha avviato progetti di Open Innovation nell’ambito ricerca e sviluppo e di Acceleration a supporto delle startup.

LUISS ENLABS (ROMA)
Luiss Enlabs è nato dalla joint venture tra EnLabs srl, società di LVenture Group, e l’università Luiss Guido Carli, e in pochi anni di attività ha supportato la crescita di oltre 30 startup. Le imprese selezionate ricevono, oltre a 5 mesi di aiuto e sostegno in termini di business development, investor networking, management e sviluppo tecnologico, anche un investimento micro-seed di 80 mila euro a fronte di un 9% di equity.

M31 (PADOVA)
M31 è un incubatore di Padova che dal 2007 ha avviato sette imprese ad alto contenuto tecnologico, dal biomedicale alle telecomunicazioni, mentre ora ne segue dieci. Può contare più di cento collaboratori, cinque sedi tra Italia e Usa, oltre venti domande internazionali di brevetto. Alle imprese si offrono servizi di incubazione e investimenti con capitale di rischio.

POLIHUB (MILANO)
PoliHub è l’incubatore e distretto tecnologico del Politecnico gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano. Aperto nel 2000 come Acceleratore d’Impresa,  nel 2014 è stato trasformato in un distretto tecnologico che comprende più di 70 tra startup e aziende, che operano in diversi ambiti di innovazione. Nel 2015 PoliHub è stato premiato come quinto incubatore universitario al mondo secondo il ranking di Ubi Index.

POLO TECNOLOGICO DI NAVACCHIO (NAVACCHIO, PISA)
A pochi chilometri da Pisa, precisamente a Navacchio, ecco sorgere il Polo tecnologico, un sistema di oltre 50 aziende hi-tech dove si trova anche l’incubatore del centro, dove attualmente sono incubate 14 imprese e tre sono in fase di preincubazione. Qui le startup sviluppano prodotti in cui la tecnologia è un elemento di forza, nei settori internet e mobile, automotive, greentech, farmacometrica, sviluppo software.

POLO TECNOLOGICO DI PORDENONE
Il Polo Tecnologico di Pordenone, attivo dal 2002, è un incubatore di potenziali imprese che offre servizi e supporto per il project management, per lo sviluppo di studi tecnologici al fine di migliorare la produzione, per l’individuazione degli strumenti di finanziamento, e molto altro. Nel dicembre 2015 è stato inaugurato anche il Polo Young, primo incubatore regionale di startup culturali e creative.

SPEED MI UP (MILANO)
Speed Mi Up è l’incubatore fondato da Università Bocconi e Camera di Commercio di Milano, con il supporto esterno del Comune di Milano. Da febbraio 2013 a oggi, Speed Mi Up ha ricevuto oltre 900 idee di business, che si sono concretizzate in quasi 300 business plan e 37 startup incubate. Attualmente l’incubatore segue 20 startup pienamente operative, fornendo formazione, tutorship e servizi ad alto valore aggiunto.

TORRICELLI (FAENZA, RAVENNA)
L’incubatore d’impresa Torricelli è stato aperto nel 2009 a Faenza, in provincia di Ravenna, dall’agenzia di innovazione Centuria. Attualmente segue sette aziende attive nei settori biotecnologie, domotica, digital, ricerca innovativa. Centuria offre spazi, infrastrutture, servizi di supporto alle imprese, ma anche tutoraggio e consulenza specialistica.

VZ19 (PIEVE DI CENTO, BOLOGNA)
L’incubatore d’impresa VZ19, con sede a Pieve di Cento (Bologna), è di costituzione molto recente, essendo attivo dal gennaio 2016. Ma nonostante la giovane età conta già cinque imprese incubate in fase di startup, che si muovono dal settore dell’abbigliamento a quello dei software open source. I servizi offerti vanno dalla consulenza amministrativa agli spazi di coworking.

L'autore

Stefano De Agostini

Stefano De Agostini Giornalista professionista, ha collaborato con ilfattoquotidiano.it e La Provincia di Como. Chiodi fissi: lavoro ed economia. In tasca, una laurea in storia e un master in giornalismo. Nella vita precedente, educatore in comunità.