I consigli per l’estate


Dalla mostra alle app, fino al libro sui piccoli gesti per aiutare il pianeta e al premio per i film attenti all’ecologia


I consigli per l’estate

download-1A bite of…ART
Fino al 4 settembre in mostra Theaster Gates alla Galleria Nazionale di Washington. Fin dagli inizi della sua talentuosa carriera Gates ha esplorato l’ambiente pre-costruito e il potere dell’arte e della cultura, per trasformare l’esperienza. Con la mostra Le arti minori, composta da diversi pezzi creati ad hoc per la galleria, esamina come gli oggetti scartati e ordinari, incluso il piano di una palestra di Chicago e gli archivi della rivista Ebony, acquisiscono valore attraverso le storie che raccontiamo.
Theaster Gates: The Minor Arts
National Gallery of Washington

foto-mano-riciclario-tumblr-1A bite of…APP
Quante volte sparecchiando vi siete fermati davanti alla pattumiera con un qualunque contenitore chiedendovi: e questo dove lo butto? Plastica? Carta? Umido? Inoltre la differenziata non è tutta uguale, cambia a seconda del comune. Ecco qualche soluzione tecnologica. Con l’applicazione Junker si possono scansionare i codici a barre dei prodotti, con Riciclario invece attraverso una selezione del comune si avranno tutti i dettagli relativi alla zona di interesse. Io Riciclo è invece lo strumento dei comuni aderenti per aggiornare i cittadini sulle novità.

10cose-cop-g-310-310A bite of…BOOK

Gesti semplici, gesti quotidiani, piccole grandi cose. È attraverso l’acquisizione delle “buone pratiche” che si educa a uno stile di vita sostenibile, cominciando sin da piccoli, con affetto, dolcezza e divertimento. È partita da questo Melanie Walsh, autrice del libro “Le dieci cose che posso fare per aiutare il mio pianeta”, per sensibilizzare i bambini alle tematiche ambientali. Piccoli gesti, apparentemente banali, come spegnere
la luce quando si esce dalla stanza che se imparati come fosse un gioco fin da bambini, diventano gesti incondizionati di una generazione futura più consapevole.

img_0153Escape to…ECOCITY

Le città consumano il 75% dell’energia mondiale. Fortunatamente, grazie a progetti eco-sostenibili, l’utilizzo di energie alternative e mezzi di trasporto ecologici, oggi il mondo sta cambiando. Reykjavik, in Islanda, sfrutta la geotermia dei suoi vulcani per quasi la sua totalità di fabbisogno energetico. Vancouver ricava il 90% della sua energia da risorse rinnovabili. La popolazione di Curitiba (nella foto in evidenza) ha la qualità della vita più alta del Brasile dopo la politica del verde, sviluppando circa 50 metri per abitante. Esempi gloriosi ci sono, in verde veritas.

green-drop-awardEscape to… THE THEATER
Quando si parla della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia tutti pensano all’ambitissimo Leone d’oro. Non tutti conoscono però Il Green Drop Award, premio collaterale della mostra nato nel 2012. Viene assegnato al film – tra quelli in gara nella selezione ufficiale – che meglio abbia interpretato i valori dell’ecologia e dello sviluppo sostenibile. Il trofeo rappresenta una goccia d’acqua al cui interno trova posto un campione di terra che ogni anno proviene da un Paese diverso.

18582556_10158876009255226_3990704843342589557_nEscape to…THE RESTAURANT

“Non mangerete melanzane a Natale o gli asparagi a settembre. Tutte le verdure e l’ittico variano secondo le stagioni e la disponibilità. Solo prodotti freschi e naturali del mercato locale. Solo così il prodotto esprime il meglio di sé”. Con questa filosofia apre a Milano BarMare dello chef Marco Della Pietra che dopo il diploma all’accademia di Gualtiero Marchesi e un’esperienza nella cucina di Sadler ha deciso di intraprendere un nuovo cammino culinario. Il bancone del crudo e il “Bar per bere” sono al centro del BarMare, in un unico spazio dove i piatti vengono preparati a vista.

L'autore

Edoardo Calcagno