Prontuario per ottenere il lavoro dei tuoi sogni


Tra annunci, curriculum, lunghe attese e imprevisti vari ed eventuali


Prontuario per ottenere il lavoro dei tuoi sogni

1. Cercare un annuncio di lavoro corrispondente alle vostre aspirazioni.
2. Spedire il curriculum.
3. Accertarsi che quello che si è spedito sia proprio il curriculum.
4. Telefonare all’azienda chiedendo di restituirvi le prime pagine del vostro romanzo erotico “Il dardo smanioso di Cupido”.
5. Ignorare le risatine di quella stupida della centralinista.
6. Cercare un altro annuncio di lavoro corrispondente alle vostre aspirazioni.
7. Spedire il curriculum.
8. Aspettare.
9. Aspettare.
10. Aspettare.
11. Non telefonare all’azienda gridando che avete anche altro da fare che stare ad aspettare tutto il giorno che si decidano a chiamarvi.
12. Cercare un altro annuncio di lavoro corrispondente alle vostre aspirazioni.
13. Vestirsi con eleganza.
14. Presentarsi al colloquio con puntualità.
15. Rispondere: Sono sicuro quando vi chiederanno: Ma lei è sicuro di avere un appuntamento con noi? Non ci risulta nulla.
16. Accomodarsi nella sala riunioni.
17. Dominare il nervosismo durante l’attesa del colloquio.
18. Distrarsi con piccoli passatempi come cercare di indovinare il numero di penne con il brand dell’azienda contenute nel portamatite.
19. Sorridere alla donna delle pulizie.
20. Sorridere al tecnico dei telefoni.
21. Sorridere alla segretaria che, fuori dalla sala, vi indica a un poliziotto.
22. Alzarsi lentamente facendo finta di sgranchirvi le gambe.
23. Avvicinarsi alla porta.
24. Barricarsi dentro.
25. Guardare fuori dalla finestra.
26. Farsi un appunto mentale: la prossima volta, un’azienda al piano terra.
27. Sorridere al poliziotto mentre aprite la porta e alzate le mani.
28. Lasciarsi perquisire con dignità senza contorcersi per il solletico.
29. Lasciare che il poliziotto vi tolga dalle tasche dei pantaloni le penne con il brand dell’azienda.
30. Lasciare che vi tolga anche quelle nelle tasche della giacca.
31. Lasciare che termini la perquisizione prima di chiedere educatamente di restituirvi le prime pagine del romanzo erotico “Il dardo smanioso di Cupido”, quelle sono vostre, ce le avevate prima di entrare.
32. Ignorare le risatine di quello stupido del poliziotto mentre gli dà solo un’occhiata.
33. Strappare a strisce un fazzolettino di carta e infilare i brandelli nelle narici per tamponare il sangue poi chiedere scusa al poliziotto per averlo chiamato brutto sbirro analfabeta che non capisce una fava di talento letterario.
34. Seguirlo in questura.
35. Rinunciare a difendersi e dichiararsi colpevole di tutto nel corso del processo.
36. Cercare di farsi assegnare una cella nell’ala più tranquilla del carcere.
37. Dedicarsi finalmente alla stesura del vostro tanto sospirato romanzo erotico.

L'autore

Federico Baccomo Duchesne

Federico Baccomo Duchesne Scrittore, ex avvocato, è autore di "Studio legale" e "La gente che sta bene"