I protagonisti del futuro


Dalle professioni che dieci anni fa non esistevano e che ora crescono di più ai lavori che ancora oggi non esistono


I protagonisti del futuro

di Jacopo Mele e Andrea Roberto Bifulco

Viviamo in un’Italia dove più della metà dei giovani si trova in una condizione di disoccupazione e/o di lavoro precario. Viviamo in una nazione dove i migliori ricercatori, i migliori economisti, i migliori atleti e i migliori professori “fuggono” all’estero per esser valorizzati, per esprimere tutto il loro potenziale.

Quali saranno i protagonisti del Futuro dell’Italia? La tecnologia ed il digitale stanno influenzando aziende e professioni. Il tema della “Digital Transformation” è costantemente presente nelle agende degli Amministratori Delegati di piccole, medie e grandi aziende.

Le figure più richieste
In un orizzonte di 10 anni, il Digital sarà la base del business di tutte le aziende. Ma quali figure saranno le protagoniste di quel futuro. 
Professioni come il “Growth Hacker” ed il “User Experience Designer” sono sempre più comuni. Nel 2017, le ricerche su Google dei due termini sono pari a 80 volte quelle del 2012. Ogni anno nuove professioni cambiano il panorama lavorativo: nel 2007, solo 10 anni fa, Facebook era ancora nella culla, nessuno aveva un iPhone e Ryanair/Easyjet non avevano ancora cambiato il nostro modo di viaggiare.

Quali sono le professioni che 10 anni fa non esistevano e che adesso sono quelle che crescono di più? App Developer: più di 3 milioni di apps sono disponibili su Google Play Store. Data Analyst: nel 2016 il numero di byte prodotti è stato 2.5 quintilioni. Social Media Manager: 500 milioni di foto vengono caricate ogni giorno su Facebook. Driverless-Car Engineer: nel 2017 Fiat ha firmato la partnership con BMW e Intel per sviluppare le auto del futuro. Cloud Computing Specialist: nel 2016 il 50% dei business in Italia ha usato servizi cloud. Sustainability Manager: CSR e Green policies sono ormai presenti in più del 60% delle aziende italiane. YouTube Content Creator: più di 400 ore di contenuti vengono caricate ogni minuto su YouTube, Vlogging e Video marketing sono le nuove keyword delle strategie di comunicazione aziendali. Startupper: nel 2017, 7709 sono le Startup presenti nel panorama Italiano e sempre più aziende hanno lanciato programmi per lavorare con loro sull’innovazione.

Le professioni del futuro
Sebbene le 10 professioni che abbiamo citato stanno crescendo rapidamente, non è detto che tra 10 anni esisteranno ancora: secondo il World Economic Forum, il 65% dei bambini che si iscrivono alle elementari nel 2017, faranno lavori che non conosciamo ancora al giorno d’oggi. Quindi, come si fa a prepararsi per il mondo del futuro? E quali saranno i temi da monitorare?

Per essere pronti ad affrontare il futuro, crediamo che ci sia bisogno di Lifelong Learning, conoscere i bisogni dei clienti, lavorare con le startup e gli innovation-maker della propria community, farsi supportare da dei “digital transformation guru” per approcciare il digitale a 360 gradi. 
I 3 grandi temi che diventeranno chiave nei prossimi anni su cui siamo pronti a scommettere sono: Cyber Security, Artificial Intelligence e Internet of Things, Genomics e Robotics.

L'autore

La redazione di LINC