Flessibilità e innovazione, così FuturSkill aiuta le aziende a diventare digital


Trasformazione digitale, cambiamento mentale, soft skills e automazione i punti su cui lavorare


Flessibilità e innovazione, così FuturSkill aiuta le aziende a diventare digital

Due giorni intensi di esplorazione, valutazione e riflessione. FuturSkill, training company di ManpowerGroup Italia specializzata nella realizzazione di soluzioni integrate e misurabili, ha organizzato con alcune aziende partner un percorso alla scoperta delle realtà in prima linea nell’ambito della trasformazione digitale mettendo a disposizione la sua conoscenza del mondo del lavoro. «L’innovazione sta travolgendo tutti i settori, non si tratta solo di tecnologia ma di una cultural mind. A questi temi le aziende stanno già dando una risposta anche sulla formazione che è centrale in tal senso», ha affermato l’amministratore delegato di ManpowerGroup Italia, Riccardo Barberis. Daniela Caputo, responsabile Marketing e Comunicazione ManpowerGroup Italia, ha spiegato in cosa si è articolato questo viaggio: «Un’avventura nella Digital Trasformation. Oggi c’è forse un abuso di questo termine e non è sempre facile capire dove vada applicato. La base comune è sfruttare la tecnologia per aprire nuove opportunità di mercato e di redditività per le aziende. Si tratta di un vero e proprio cambiamento culturale. Ci sono tre pilastri. Il primo è l’ottimizzazione: customer experience e i bisogni del cliente che spingono oltre per trovare nuovi prodotti. Il secondo è l’efficienza e la flessibilità operativa. Il terzo è l’innovazione, non solo dei processi tecnologici ma anche di quelli umani. Un approccio che appartiene a ciascuno di noi attraverso un cambiamento mentale».

FuturSkill vuole quindi aiutare le aziende a completare questa trasformazione digitale. «Le realtà che hanno attuato questa trasformazione – ha spiegato Caputo – hanno portato a una rottura digitale. Si tratta di un gap che tutte le aziende devono colmare per restare competitive sul mercato. Non esistono ricette per cui un percorso è valido per tutti». Un approccio a cui si aggiungono due elementi: la cultura del cambiamento e la leadership digitale. In questo contesto l’elemento umano diventa fondamentale. È l’uomo che deve interpretare la complessità e agire affinché l’azienda compia questa trasformazione. Attraverso FuturSkill, ManpowerGroup Italia, ha deciso di mostrare il meglio di aziende che hanno sviluppato con successo i processi di business rinnovandoli. Lo si è fatto attraverso la metafora della Smart City che dimostra come innovazione e tecnologia digitale siano al servizio dell’esperienza del cliente.

Il viaggio si è articolato in cinque tappe Smart. La prima è stata McDonald’s che ha realizzato, attraverso obiettivi chiari, lo sviluppo tecnologico. Tappa denominata Smart Experience. La seconda è stata la Smart Technology, presso Dallara, che rappresenta la tecnologia pura e il rapporto simbiotico uomo-macchina. La Smart Efficiency è stata rappresentata da Amazon che ha introdotto l’automazione all’interno del processo logistico. Da Abiby si è parlato invece di Smart Ability: l’abilità è il circolo virtuoso che è riuscito a creare l’uomo che ha prodotto robot sempre più in grado di sostituirlo nelle funzioni base lasciandolo libero nei suoi spazi. Ultima tappa la Smart Future al Kilometro Rosso per comprendere l’importanza di lavorare sul capitale umano verso il futuro attraverso la Experis Academy. Il punto è: comprendere il cambiamento del mondo lavorativo e cavalcare quest’onda della trasformazione digitale che non può essere fermata. «Serve una skill revolution: le competenze sono fondamentali per attuare la trasformazione digitale», ha spiegato Giovanni Rossi, responsabile FuturSkill e Operation Manager di Experis Academy. «Non si deve aspettare. Dobbiamo cambiare le competenze e cavalcare la corrente. Serve equilibrio tra soft, technical e digital skills. La competenza più importante è il mindset: lavorare sul problem solving».

L'autore

Carmen La Gatta

Carmen La Gatta Giornalista dal 2010, Laureata in Scienze della comunicazione, ha poi frequentato il Master in Giornalismo a Bari. Videomaker per Alanews e IlFattoquotidiano.it, ha scritto per Il Giorno e condotto su TeleLombardia. Attualmente collabora con Radio24 e con Startupitalia.eu